Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy

Centro Equilibrium

Log in Register

Login to your account

Username
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name
Username
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *

Sirt1 e Srt1720: scoperto l'elisir di lunga vita?

  • Posted on:  Monday, 10 March 2014 11:09
  • Written by 
Rate this item
(2 votes)

L'attivazione della Sirtuina 1 allunga la vita media e migliora la salute

 

Ritarda l'insorgenza delle malattie metaboliche legate all'età, come il diabete, riduce il peso corporeo e la percentuale totale di grasso corporeo, migliora la funzionalità  e la coordinazione muscolare e risulterebbe protettiva contro le malattie cardiache e contro gli stati infiammatori in generale, responsabili dell'invecchiamento e delle malattie a esso associate: un nuovo studio statunitense pubblicato su Cell Reports ha messo in evidenza che la proteina Sirtuina1 (Sirt1) è davvero in grado di migliorare la salute e aumentare la durata della vita media. Gli studiosi del National Institute on Aging del National Institutes of Health guidati da Rafael de Cabo non si sono limitati a evidenziare gli effetti benefici di Sirt1, in parte già noti alla comunità scientifica: il team ha infatti anche scoperto che l'attivazione di questa proteina è possibile grazie all'azione di una piccola molecola, realizzata in laboratorio, Srt1720

 

"Per la prima volta in questo studio abbiamo dimostrato - spiega de Cabo - che un attivatore sintetico della Sirtuina1 allunga la vita e migliora la salute. Lo studio dimostra che possiamo sviluppare molecole in grado di migliorare l'impatto delle malattie metaboliche e croniche associate con l'invecchiamento". La ricerca, per ora, è stata condotta su un gruppo di topi, ma secondo i ricercatori rappresenta una strategia potenzialmente promettente per migliorare la salute e la longevità anche negli uomini.

 

Dopo aver alimentato un gruppo di topi con una supplementazione di Srt1720 a partire dai sei mesi di vita, gli studiosi hanno scoperto che Srt1720 è in grado di allungare la vita media dei topi dell'8,8%, di ridurre il peso corporeo e la percentuale di grasso corporeo, di migliorare la funzione e la coordinazione muscolare, di abbassare i livelli del colesterolo totale e del colesterolo Ldl (il colesterolo cosiddetto "cattivo") e di migliorare la sensibilità all'insulina, favorendo la prevenzione del diabete. I supplementi di Srt1720 hanno inoltre avuto effetti anti-infiammatori in diversi tessuti: un dato importante, spiegano i ricercatori, dal momento che un basso grado di infiammazione cronica è inversamente correlato all'invecchiamento e alle malattie legate all'età.

 

Fonte: ilsole24ore.com

Read 2301 times Last modified on Monday, 10 March 2014 11:29

Leave a comment

You are here: Home