Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy

Centro Equilibrium

Log in Register

Login to your account

Username
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name
Username
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *

3 falsi miti alimentari svelati da un oncologo

  • Posted on:  Tuesday, 11 March 2014 14:06
  • Written by 
Rate this item
(2 votes)

Ci sono diversi falsi miti alimentari, che è bene non sottovalutare, perché sono proprio essi che stanno alla base di alcuni errori che si commettono nel corso della dieta quotidiana. Il professor Franco Berrino, oncologo presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, ha avuto l’occasione di spiegare alcuni di questi sbagli. Non si tratta di fattori di poco conto, in quanto spesso ci illudiamo di portare avanti un’alimentazione corretta e, invece, finiamo con il restare vittime di credenze, che non hanno evidenze scientifiche. Lattezuccheroproteine: che cosa c’è da sapere su questi tre argomenti? Scopriamolo insieme.

Il latte

Di solito viene messo in evidenza come il latte sia fondamentale per un’alimentazione equilibrata, soprattutto per garantire la salute delle ossa. Il professor Berrino ha fatto notare che non è proprio così. Forse questo principio poteva essere vero qualche tempo fa, quando non si poteva contare su un’adeguata nutrizione. Nell’epoca attuale, secondo le parole di Berrino, i bambini, ma anche gli adulti, sono troppo nutriti, per cui non ci sarebbe bisogno di bere ogni giorno il latte. Tra l’altro l’oncologo fa notare come il latte di mucca stimoli i fattori di crescita, i quali sono più elevati nei malati di tumore.

Lo zucchero

Di solito si dice che con lo zucchero alcuni cibi diventino più buoni e, quindi, anche più gustosi da mangiare. Secondo il noto medico, le cose stanno diversamente. Oggi spesso lo zucchero viene utilizzato per nascondere la scarsa qualità di alcuni ingredienti. Lo ritroviamo dappertutto, anche nel pane, nelle fette biscottate, anche nei cibi in cui non ci sarebbe bisogno di utilizzarlo. D’altronde – fa notare Berrino – caratteristica fondamentale dello zucchero è quello di essere ingerito volentieri, anche quando si è sazi. L’oncologo avverte dei rischi connessi ad un uso eccessivo dello zucchero nell’alimentazione e spiega il meccanismo che si innesca nell’organismo.

Se, ad esempio, facciamo una colazione troppo zuccherata, si innalza la glicemia, la quale stimola il pancreas a produrre molta più insulina. Se quest’organo ne produce troppa, si corre il rischio di andare in ipoglicemia. E’ come se più zucchero si mangia, più viene abbassato il livello di glicemia. Secondo il professor Berrino ci sono delle alternative per dolcificare. Sarebbe preferibile la frutta, mentre il miele andrebbe riservato soprattutto alla merenda del pomeriggio, dopo che si è compiuta una certa attività fisica.

Le proteine

Le proteine sono fondamentali per le cellule e, in generale, per il corpo umano. Sono importanti per la formazione dei fattori di crescita. Tuttavia non bisognerebbe esagerare con i cibi che ne contengono troppe, come la carne e i formaggi. E’ stato scoperto che una dieta che abbonda di proteine può essere anche la causa dell’aumento di peso. Inoltre si deve sempre ricordare che, più alti sono i fattori di crescita, più elevato è anche il rischio di ammalarsi di tumore. Il professor Berrino raccomanda di consumare moderatamente le proteine, associandole eventualmente ai cereali, come grano, riso, orzo e farro.

Fonte: tantasalute.it

Read 3214 times Last modified on Tuesday, 11 March 2014 15:04

Media

Leave a comment

You are here: Home